http://www.greenpeace.org.ar
Greenpeace è nata nel 1971 in un quasi spontanea. Un gruppo canadese di attivisti antinucleari che si era rifugiato in Canada per non partecipare alla guerra del Vietnam, formò una piccola organizzazione chiamata "Don't Make a Wave" ( "non fanno una onda").
Questo gruppo è stato per protestare contro i test nucleari che gli Stati Uniti hanno avuto luogo nelle isole Amchitka (Alaska), Canada settentrionale. Il nome del gruppo di cui la possibilità che, essendo una zona sismicamente instabile, i test nucleari condotti potrebbe provocare uno tsunami. 

Dopo la realizzazione di altre iniziative, ha deciso di affittare un vecchio peschereccio di pesca, la "Phyllis Cormack" e viaggiare con lui per l'area dovrebbe avere luogo i test nucleari, per prevenire la sua presenza fisica, che la bomba è stata fatta esplodere. Per questo viaggio, ribattezzata la nave con un nuovo nome che riassume la filosofia del gruppo di Greenpeace. 
  
"Noi vogliamo la pace, e vogliamo che sia vero", ha detto un membro dell'equipaggio alla stampa prima di lasciare Vancouver (Canada) per andare a Amchitka, un luogo di grande valore ecologico per i suoi importanti colonie di uccelli marini all'interno di esso. 

Il viaggio è stato un disastro: l'improvvisato equipaggio trascorso la maggior parte del tempo e vertiginosa controversie interne erano comuni negli affari interni. Infine, l'errore di non prestare sufficiente attenzione al lavoro di ufficio legale ha fornito l'occasione per la U. S. Guardia Costiera per fermare la barca quando stava per raggiungere la sua destinazione, sulla base del fallimento di alcune formalità minori che l'equipaggio aveva trascurato. Il test nucleare, ma non poteva evitare, ma per fortuna non c'era tsunami. 

Come azione diretta, la spedizione di Amchitka è stata un fallimento. Tuttavia, la strategia della campagna, si è rivelato un successo straordinario. Due giornalisti che erano a bordo del "Phyllis Cormack" via radio i loro datori di lavoro tutti i dettagli del viaggio e il pubblico canadese, già motivato contro l'American test nucleari condotti con il suo paese, si trovano in viaggio Greenpeace un catalizzatore per la loro protesta. 

Qualcuno stava facendo qualcosa per fermare atómicas.Decenas test di migliaia di manifestanti hanno bloccato per giorni e giorni alla frontiera tra il Canada e gli Stati Uniti, e quest'ultimo è stato costretto ad annunciare che questa era l'ultima esplosione nucleare, si terrà nel area. Amchitka è una riserva ornitologica da allora. Con questo Greenpeace viaggio imparato molte lezioni che è stato applicato e sviluppato da allora. 

Negli anni che seguirono, vari gruppi indipendenti, senza alcuna connessione tra loro, prese il nome di Greenpeace USA, Nuova Zelanda e Australia. Da allora, David McTaggart, un ex imprenditore canadese, era diventato un cane sciolto marinaio che si ribellarono contro la decisione del governo francese per frenare in acque internazionali, 400 miglia attorno alla Atoll Mururoa (Pacifico) per effettuare i suoi test nucleari. McTaggart in contatto con il piccolo gruppo di attivisti di Greenpeace in Nuova Zelanda e ha offerto il suo yacht, il Vega, a recarsi presso la zona proibita e cercare di prevenire i test nucleari in programma per il 1972 e il 1973. Questo fu l'inizio della campagna di Greenpeace contro le attività nucleari francesi nel Pacifico. David McTaggart è diventato una pietra miliare della organizzazione, ed è stato presidente di Greenpeace International dal primi anni '80 fino al 1991. 

Nessuno può dire che nei primi anni di collaborazione tra i diversi gruppi di Greenpeace è stata eccellente. Il rapporto tra di loro è stata piuttosto controversa, la discussione centrata su quello che era il legittimo proprietario del nome del gruppo. Le cose sono peggiorate quando, dopo il 1974, una sezione di Greenpeace negli Stati Uniti e il Canada ha deciso di aprire la campagna contro la caccia commerciale alle balene, e più tardi nel 1976 contro il massacro dei cuccioli di foca a Terranova (Newfoundland, Canada). L'anti-frazione nucleare, considerata la difesa dei mammiferi marini come una questione "soft" per essere lasciata ad altri gruppi. Ha prodotto quasi uno scisma. 

Mentre in conflitti interni America's indebolito a Greenpeace, McTaggart, ancora concentrato nella loro lotta contro i test nucleari francesi nel Pacifico, fondata Greenpeace in Europa. I primi sono stati aperti nel Regno Unito e Francia. Holland presto raggiunto. La formazione di Greenpeace nel vecchio continente è stato una forza determinante che ha consentito unire tutti i gruppi nel mondo con tale denominazione e creare, nel 1978, Greenpeace International, unificando le aree di campagna e come agire. Da allora, l'organizzazione si è evoluta senza sconvolgimenti troppo. Sono stati anni di esperienze, successi ed errori, in cui la struttura interna e il funzionamento sono stati adattati per il ritmo di crescita dell 'organizzazione, l'espansione geografica e l'espansione delle questioni affrontate campagna. 

Greenpeace è diventata la più grande organizzazione del mondo, con risultati molto importanti per il suo credito e una flotta di navi e gli attivisti che sono disposti a dare la vita per il pianeta. 

Greenpeace Argentina 

Primo ufficio di Greenpeace ha aperto in un paese in via di sviluppo, di Greenpeace Argentina, ha dovuto affrontare nuove sfide. 

La sede di Buenos Aires è stato inaugurato ufficialmente il 1 ° aprile 1987 (anche se aveva iniziato i lavori nel febbraio 1986), quando un gruppo di volontari ha iniziato le pratiche burocratiche per la registrazione Greenpeace come una fondazione senza scopo di lucro. 

In un paese dove gran parte della popolazione era ed è tuttora fatica a sbarcare il lunario, era importante per definire le priorità e le campagne che non sono stati bollati come troppo idealisti. Di conseguenza, ha scelto il problema dei rifiuti tossici, come il cuore, perché influisce direttamente sulla qualità della vita di quasi tutti gli argentini. 

Il primo passo era quello di avviare un vasto programma di ricerca. Le informazioni raccolte ci ha permesso di stabilire gli obiettivi principali: raggiungere il divieto di produzione, l'importazione, la vendita e l'uso del "sporca dozzina" (12 sostanze chimiche usate nei pesticidi e nocive per la salute) e spingere per una legislazione che avrebbe messo fine pericolosi scarichi. 

Su un altro fronte, il direttore della campagna antinucleare ha fissato l'obiettivo di bloccare la costruzione del serbatoio nucleare Gastre, situato nella provincia di Chubut, Patagonia Argentina. 

Greenpeace Argentina spera di raggiungere i loro scopi attraverso la pressione politica per vietare l'importazione di scorie nucleari (in Gastre non rifiuti dovrebbero essere invece conservati solo l'Argentina ma anche in altri paesi), e funziona anche per sensibilizzare l'opinione pubblica sui rischi della discarica nucleare. 

Oggi Greenpeace Argentina ha non solo questi obiettivi, ma anche una lunga storia nel contesto della tutela ambientale.

d.write('')})();